Calvizie:
I Progressi della Medicina e la Soluzione

immagine del progresso e avanzamento medico

Benvenuto in questa recensione di Portale dei capelli sullo sviluppo e i progressi della medicina circa la calvizia. Lo scorso anno ho speso oltre €1200 acquistando e provando prodotti di vari generi.

Purtroppo molti di questi prodotti, non erano all'altezza delle mie esigenze, o semplicemente non valevano il prezzo per il quale li avevo acquistati.

Dunque, sono arrivato alla conclusione che le recensioni trovate nel web scritte da negozianti o utenti in siti e-commerce non sono del tutto valide, per questo motivo ho deciso di creare un sito in cui esprimo la mia opinione in maniera chiara su questa tematica.

Giovani e meno giovani spesso si ritrovano a fare i conti con un eccessivo diradamento dei capelli rispetto alla norma: a tal proposito, alcune ricerche recenti confermano che circa un terzo della popolazione italiana è colpita da condizioni più o meno accentuate di calvizie tra i 16 e i 25 anni d'età.

 La calvizie maschile è spesso ereditaria, essendo legata al cromosoma X, elemento caratterizzante per l'uomo; tuttavia, negli ultimi tempi molte ragazze in età adolescenziale lamentano un innaturale diradamento dei capelli, probabilmente provocato da diete particolarmente drastiche, dall'eccesso di alcool e sigarette o dallo stress della vita moderna. 

Ma quali sono i sintomi più comuni della calvizie giovanile? A prescindere dal sesso e dall'età, la calvizie si presenta quasi sempre attraverso una eccessiva produzione di sebo ed un rapido assottigliamento della struttura del capello, che tende ad indebolirsi. 

Negli uomini la calvizie si concentra soprattutto nella parte frontale, con un graduale arretramento dell'attaccatura ed una crescente stempiatura; le donne, invece, sperimentano un diradamento più diffuso, che colpisce in particolar modo la zona centrale della testa.

anziano controlla parte frontale della cute
Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Le figure professionali cui affidarsi


Il problema della caduta dei capelli è sempre più discusso, ma spesso, sia presso gli studi specializzati che i semplici saloni per parrucchieri, le soluzioni proposte al pubblico sono tutt'altro che adeguate, oltre che abbastanza inutili, soprattutto se valutate sul lungo periodo. 

Quando si ha a che fare con pazienti giovani, invece, è necessario prestare molta attenzione durante la diagnosi, ma soprattutto nella prescrizione di eventuali rimedi o cure mediche. 

Pertanto, la soluzione migliore è affidarsi sempre ad una figura professionale, un tricologo oppure un dermatologo specializzato, i quali saranno in grado di riconoscere immediatamente il problema, (individuando il tipo di alopecia), e prescrivere i provvedimenti da adottare. 

Di norma, il primo test cui sottoporsi in caso di diradamento dei capelli è un esame specifico detto tricotest, che consente, attraverso l'uso di una microcamera, di visualizzare lo stato di salute del capello, del bulbo e della cute.

La medicina del capello: il trattamento PRP


Grazie alle osservazioni ottenute tramite il tricotest, lo specialista può classificare il problema e proporre al paziente la cura più adeguata alla natura del disturbo: nei casi meno gravi saranno sufficienti cicli di trattamento tricologico anticaduta e rinforzanti, che consentono alla cute di poter ritrovare il giusto equilibrio; negli stadi più avanzati, invece, la soluzione giusta potrebbe essere il trattamento PRP (acronimo di Plasma Ricco di Piastrine), che consiste nell'applicazione di un gel piastrinico, ovvero un concentrato di vitamine, fattori di crescita e piastrine che, nutrendo le cellule che compongono il follicolo pilifero, riattiva i bulbi "assopiti" stimolando la naturale ricrescita dei capelli.

uomo controlla i capelli laterali
Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

La tecnica FUE


Una soluzione spesso praticata ma piuttosto invasiva, sebbene certamente più utile nei casi di perdita totale, è il trapianto dei capelli: recentemente è stata lanciata e migliorata la cosiddetta tecnica FUE, attraverso la quale è possibile trapiantare i capelli situati sulla nuca nelle aree colpite da diradamento.

L'area del collo e della nuca, infatti, conserva i capelli anche in seguito a diradamenti repentini e gravi, poiché non è soggetta all'azione del DHT (il diidrotestosterone, metabolita biologicamente attivo dell'ormone testosterone, prodotta nella prostata, nei testicoli, nei follicoli dei capelli e nelle ghiandole surrenali dall'enzima 5α-reduttasi), essendo priva di tali recettori. 

La tecnica FUE non lascia nessun segno post-intervento. L'autotrapianto garantisce risultati estremamente naturali e non artefatti, motivo per cui viene sempre più spesso considerato la soluzione migliore, anche nei soggetti più giovani. 

I passi in avanti compiuti dalla medicina negli ultimi anni hanno permesso all'autotrapianto di diventare un intervento pressoché indolore, privo di effetti collaterali e, soprattutto, di cure necessarie da adottare durante il periodo che segue l'intervento. 

Il trapianto "Strip" effettuato fino a qualche anno fa provocava una lunga cicatrice orizzontale sulla nuca, effetto in grado di sconfortare qualsiasi paziente, spesso esitante di fronte ad un segno così evidente. 

La tecnica FUE, invece, causa soltanto poche micro cicatrici che tendono a scomparire naturalmente dopo pochi giorni dall'intervento, senza causare nessun fastidio, né inestetismi gravi.

ricercatore studia una cura per la calvizia
Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

La Medicina Rigenerativa Avanzata: il protocollo bSBS


La medicina applicata ai problemi tricologici ha fatto passi da gigante ed ha battuto anche altre strade, che nulla hanno a che fare con le tecniche di trapianto.

La Medicina Rigenerativa Avanzata è una terapia mirata e assolutamente sicura, che prende in esame le reali problematiche del paziente. 

Il Protocollo bSBS di medicina rigenerativa impiega alcune tecnologie innovative che scartano le cellule morte e selezionano soltanto quelle di elevata qualità, utili per la rigenerazione. 

Stiamo parlando delle cosiddette URC, le Unità Rigenerative Cellulari, riattivabili e in grado di tornare a lavorare esattamente come in passato. La Medicina Rigenerativa Avanzata promuove un'azione fortemente rigenerativa, favorendo la naturale ricrescita dei capelli, agendo sui follicoli ricettivi alla stimolazione, non morti e in fase di miniaturizzazione. 

La Medicina Rigenerativa Avanzata è applicabile a tutti i gradi di calvizie, a patto che si tratti di casi trattabili. Se nei casi di diradamento blando o localizzato esprime il suo massimo potenziale, in quelli di calvizie avanzata costituisce un passo necessario pre o post intervento chirurgico, realizzato allo scopo di promuovere un risultato più completo e duraturo. 

Seppur la Medicina Rigenerativa sia una terapia eseguibile su qualsiasi caso di calvizie, esistono alcune motivazioni che possono dettare la non idoneità del paziente, tra cui una forte psoriasi, una ferita sulla cute, una calvizie particolarmente avanzata.

coppia felice dopo aver trattato la calvizia

Dove posso acquistare prodotti per capelli ad un buon rapporto qualità/prezzo?

Con i link che troverete nel nostro sito potrete acquistare prodotti per capelli che sono stati esaminati sia per la loro qualità che per il loro prezzo conveniente.

Alcuni siti e rivenditori cercheranno di vendere prodotti per capelli a prezzi più alti rispetto la media di mercato, tutto questo solo per guadagnarci su. Lo staff di Portale dei Capelli ha cercato nel web tra i rivenditori online i migliori prodotti sia in termini di qualità che in termini di prezzo.

Se state cercando il prodotto che fa al caso vostro, controllate i link che vi raccomandiamo qui sotto:

immagine di un farmaco per la calvizia