Prurito in Testa e Perdita di Capelli

prurito testa

Il prurito del cuoio capelluto è un problema tipico che può creare sintomi frustranti e un dolore costante.

Occasionalmente, un cuoio capelluto che da prurito è accompagnato da segni evidenti, come pelle "scottata" o desquamata.

Diverse altre volte invece, il cuoio capelluto può pulsare senza cambiamenti della pelle.

Sebbene un cuoio capelluto che da prurito non indichi comunemente nulla di grave, può essere un segno di un problema sottostante. Elencati di seguito scoprirai cosa potrebbe creare il tuo cuoio capelluto pruriginoso, insieme a come gestirlo e come evitarlo.

Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Quali sono i segni e i sintomi di un cuoio capelluto che da prurito?


Un cuoio capelluto che da prurito può davvero essere fastidioso. Grattare o prudere il cuoio capelluto potrebbe aiutarti a sentirti meglio ma potrebbe creare dei problemi.

I sintomi che possono manifestarsi con il prurito del cuoio capelluto sono costituiti da:


- pelle secca
- intervalli o punti sul cuoio capelluto
- gonfiore del cuoio capelluto
- piaghe sul cuoio capelluto
- pelle irritata
- bassa temperatura alta
- piaghe piene di pus
- infiammazione

Cosa crea un cuoio capelluto che da prurito?


Forfora
Una delle cause più tipiche di un cuoio capelluto pruriginoso è la dermatite seborroica (della quale abbiamo parlato precedentemente), meglio chiamata forfora.

Questo tipo di dermatite si verifica in genere a causa del sudore o di ghiandole che secernono l'olio, incluso il cuoio capelluto e il viso. Se le ghiandole diventano infiammate, puoi sentire:

- prurito
- desquamazione
- pelle arrossata
- squame gialle o bianche

Mentre i medici non riconoscono il motivo specifico della dermatite seborroica, alcune potenziali cause includono:

- una crescita eccessiva di grasso sulla pelle
- cambi stagionali
- cambiamenti ormonali o stress

foto di aglio per olioRimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Un cuoio capelluto che da prurito, asciutto e anche parzialmente screpolato potrebbe voler dirti che è necessario lavare meglio i capelli con uno shampoo specifico (lasciare dello shampoo sul cuoio capelluto può irritarlo).

Se hai un cuoio capelluto che ti da prurito, potresti infatti avere un problema.

Questo è comune soprattutto tra le persone che si colorano i capelli. Spesso il colpevole è un ingrediente attivo nel colorante chiamato para-fenilendiammina, il quale si trova nelle tinture per capelli scuri.


Rimedi Casalinghi

Esistono numerosi rimedi casalinghi che possono essere efficaci per un cuoio capelluto irritato che da prurito ma che non necessita di alcuna terapia di tipo medico.

Aceto di mele

L'aceto di mele ha in realtà proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e anche antifungine (per i funghi). Può aiutare a ridurre il prurito causato dalla pelle secca.

Olio di menta piperita


L'olio di menta piperita potrebbe aiutare per ridurre la forfora e anche placare il prurito al cuoio capelluto. Prova a indebolirlo con un olio aggiuntivo, come l'olio d'oliva, e strofinalo sul cuoio capelluto prima di applicare lo shampoo. Puoi anche usare il tè alla menta piperita per risciacquare dopo aver applicato lo shampoo.

Olio di cocco biologico


L'olio di cocco biologico viene estratto in modo naturale dalle noci di cocco mature. Include anche l'acido laurico, un grasso idrogenato che ha edifici "antimicrobici". L'acido laurico aiuta molto la pelle a assorbire efficacemente l'olio di cocco e questo lo rende un trattamento molto rilassante per il cuoio capelluto che ti da prurito.

Olio di cocco


L'olio di cocco può essere pratico per il cuoio capelluto che da prurito dall'eczema.

Allo stesso modo potrebbe pure essere utile per combattere i pidocchi.

Uno studio del 2010 Trust Source ha esaminato il potere curativo dell'olio di cocco combinato con l'anice: lo scienziato ha scoperto che questa combinazione ha successo nell'eliminare ed eliminare il prurito del cuoio capelluto rispetto alla permetrina, un farmaco utilizzato per trattare i pidocchi.

Olio dell'albero del tè


Un olio essenziale disponibile nei negozi di alimenti naturali, l'olio dell'albero del tè ha proprietà antimicrobici, antifungini e antibatterici.

Ha anche risultati positivi e anti-infiammatori. Detto questo, l'olio dell'albero del tè può essere fastidioso per la pelle, quindi è vitale usarlo in modo parsimonioso oppure diluirlo prima dell'uso.

Acido salicilico


Gli shampoo per capelli contenenti acido salicilico agiscono nel trattamento del prurito del cuoio capelluto causato da psoriasi e dermatite seborroica.

L'acido salicilico è un beta idrossiacido scoperto nelle foglie sempreverdi e nella corteccia di salice bianco. Ha anche proprietà residenziali antinfiammatorie e antibatteriche.

Esistono minacce ed effetti collaterali?


Se i tuoi segni e sintomi non diminuiscono o  peggiorano, parla con il tuo medico riguardo ai trattamenti medici. E' sempre la cosa migliore da fare-

Infatti, alcuni oli e principi attivi contenuti negli shampoo potrebbero aggravare la situazione della pelle.

Non utilizzare alcun tipo di componente alla quale siete allergici. Non dare ai bambini alcun tipo di prodotto o farmaco fino a quando non si ha il permesso del proprio medico.

In conclusione


Il prurito del cuoio capelluto è un problema normale con diverse cause.

Spesso può essere curato con rimedi casalinghi, ma in alcuni casi necessita di un trattamento clinico.

Se i tuoi sintomi non si alleviano facilmente o entro un paio di settimane, parla con il tuo medico al riguardo e cercate di trovare il modo migliore per trattarlo.

immagine di un farmaco per la calvizia

AUTORE:

Augusto Riva

Mi è sempre interessato l'argomento della calvizie e, avendo fatto numerosi studi e sentito numerose opinioni, ho deciso di condividere la mia  conoscenza sull'argomento in questo portale, in modo da poter aiutare uomini e donne a far decisioni migliori  dato che molti rimedi e consigli sul web sono fuorvianti.

Torna alla homepage