Microfibre di Cheratina: meglio scegliere prodotti di marca o quelli a buon prezzo?

Microfibre di Cheratina

Per nascondere il diradamento dei capelli sono ricorso all'utilizzo delle microfibre di cheratina e ne ho ricavato un'esperienza che voglio condividere con tutti coloro che soffrono dello stesso problema.

La prima difficoltà che ci si trova ad affrontare, oltre al fatto che l'applicazione può risultare non proprio semplice, è quella del costo del prodotto, un costo che non si può certo definire irrisorio.

Se si scelgono i preparati di marchi famosi, infatti, si può arrivare a spendere anche cifre piuttosto elevate. Ecco due esempi sulla base della mia personale esperienza.


Toppik


È il prodotto più noto ed è indubbiamente uno dei più venduti, ma è anche costoso. Acquistato attraverso i canali di vendita ufficiali ha un prezzo che si aggira attorno ai 30 euro per una confezione da 12 grammi. L'ho provato e con una confezione simile riuscivo a fare applicazioni per circa un mese, tuttavia chi avesse un diradamento più esteso può arrivare a spendere anche il doppio.


Kmax


È made in Italy, dermatologicamente testato ed è a base di fibre di ottima qualità. Si tratta insomma di un buon prodotto, ma il suo prezzo non è certo conveniente.

Oltre al prezzo, però, l'aspetto che va tenuto in maggior conto è l'efficacia di questi prodotti a base di microfibre di cheratina. Ebbene, va detto che sia Toppik che Xmax, che ho provato personalmente, presentano una caratteristica comune, che li rende dei buoni preparati: svolgono un'azione elettrostatica.

Ciò significa che le fibre di cheratina aderiscono al fusto dei capelli e non al cuoio capelluto, quindi non si staccano facilmente al primo soffio di vento o a una passata con le mani. (vedi immagine)

Si tratta dunque di buone preparazioni, ma la domanda che mi sono posto è:

Esistono dei prodotti altrettanto efficaci, ma a un prezzo più accessibile?

Sono sicuro che se siete degli utilizzatori di microfibre di cheratina, avrete certamente fatto delle ricerche sul web per individuare qualcosa che costi un po' meno e, in effetti, l'offerta di prodotti economici non manca.

Si tratta di una ricerca che ho fatto anch'io e dalla quale ho potuto trarre una conclusione: le preparazioni meno costose si possono reperire su ecommerce generalmente cinesi come Alibaba, oppure su siti come Ebay.

Vediamo un poco più da vicino queste offerte vantaggiose.


Prodotti che si possono reperire su store cinesi e orientali


Qui l'offerta è molto ampia e si può scegliere tra decine di preparati a base di microfibre di cheratina, ma la domanda da porsi è se le contengono veramente.

Il dubbio nasce dal fatto che i prezzi sono davvero "stracciati", pensate che addirittura si trovano confezioni da 25 grammi a 2 dollari, e il prezzo si può addirittura dimezzare nel caso di acquisti corposi.

Tra l'altro è impossibile non notare che vengono proposti due tipi di flaconi. Alcuni sono completamente "spogli", quindi senza alcuna indicazione del tipo di prodotto, mentre altri propongono imitazioni di loghi e di marchi famosi con minime variazioni di dettagli per evitare i problemi legali dovuti alle imitazioni non autorizzate.

Per chi poi volesse risparmiare ancora di più, questi e-commerce giungono a proporre delle cosiddette "confezioni famiglia" con quantitativi maxi che vengono venduti a prezzi che si aggirano attorno ai 35/40 dollari al chilo. Incredibile, vero?

Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Prodotti reperibili su siti come Ebay


Qui i preparati proposti provengono dai siti cinesi, ma flaconi e barattoli non sono anonimi, riportano marchi assolutamente sconosciuti, mentre i prezzi sono decisamente superiori rispetto agli ecommerce orientali.

Tra l'altro non è infrequente incappare anche in clamorosi prodotti fake che imitano soprattutto il noto Toppik: il nome è lo stesso, ma flaconi e barattoli hanno forme decisamente diverse rispetto agli originali.
Il prezzo è ovviamente inferiore, ma la qualità è davvero bassa.

Per farvi rendere conto di come sia facile incorrere in truffe di questo genere, vi propongo un'immagine che ho scaricato dal sito del rivenditore ufficiale di Toppik in Malesia.

Data la vicinanza alla Cina, probabilmente nel paese si riscontra una elevata diffusione di prodotti falsi, per cui si è pensato di mettere in guardia i consumatori evidenziando le differenze tra i flaconi originali e le imitazioni cinesi.

Basta cliccare sull'immagine per ingrandirla e per scorgere con chiarezza tutti i dettagli che permettono di capire se si tratta di un'imitazione.

Se Toppik è cosi imitato, ciò non vale invece per Xmax e il motivo è quanto mai semplice.

Il primo è diffuso a livello mondiale, mentre Xmax è italiano e con un'area di diffusione molto meno estesa, di conseguenza è anche poco noto al di fuori dei confini, per cui non vale la pena affannarsi a falsificarlo.

Viene ora da domandarsi se è consigliabile acquistare prodotti a un prezzo così basso e dalle qualità ignote. In effetti la tentazione di risparmiare è grande e anch'io ho provato qualche preparazione "cinese", ma ho riscontrato benefici piuttosto deludenti.

Parlando della mia esperienza personale con i prodotti a base di microfibre di cheratina, vi dirò che nell'arco di due anni ne ho testati diversi, alcuni di marca e altri economici.

Ho ottenuto risultati positivi con Toppik, Xmax e Infultus, mentre una preparazione economica senza alcun marchio e uno strano "toppik", sicuramente falso, mi hanno regalato scarse soddisfazioni.


Le microfibre economiche: ecco i difetti che ho rilevato


L'azione elettrostatica era minore, infatti le microfibre si depositavano in buona parte sulla cute costringendomi a utilizzare una maggiore quantità di prodotto.

Inoltre era necessaria l'applicazione giornaliera, mentre con prodotti di marca ho sempre fatto applicazioni ogni 2/3 giorni.

Anche la grana delle fibre era molto più grande e ciò può provocare il deposito sul cuoio capelluto di veri e propri grumi, quanto mai antiestetici.

Non pensate poi che sia solo io a riscontrare tali difetti, basta consultare le recensioni di altri clienti per trovare che l'insoddisfazione per tali prodotti è un sentimento comune.


Svantaggi nell'utilizzo di preparati economici


Oltre ai difetti che ho rilevato durante l'uso, occorre poi tenere conto anche di altri fattori negativi, infatti:


- I preparati economici sono prodotti da aziende che operano in paesi dove non sono previste regolamentazioni di nessun tipo per i cosmetici al contrario delle nazioni UE e degli USA dove sono imposte norme stringenti in fatto di ingredienti, igiene e metodi di fabbricazione
- Provenienza sconosciuta delle fibre e dei coloranti contenuti nei preparati
- Risultati non durevoli nel tempo
- Necessità di applicazioni giornaliere


Vantaggi che derivano dall'utilizzo di prodotti di marca


Che si tratti Toppik, Xmax, Infultus o altri prodotti noti, tutti presentano dei lati positivi.

- Sono preparati testati dermatologicamente e prodotti da aziende che devono attenersi a rigide norme per quel che riguarda la produzione
- La provenienza delle fibre è nota e addirittura per quel che riguarda Xmax, è di origine italiana
- Sono contenuti coloranti per uso umano
- Applicazioni non giornaliere con minor consumo del prodotto
- Capelli più naturali e risultato durevole

Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

In conclusione


Vista la mia esperienza durata anni, posso affermare con assoluta sicurezza che ho ottenuto i migliori risultati con prodotti di marchi famosi.

Certo il costo d'acquisto è maggiore, ma la maggior spesa è compensata dai buoni risultati ottenuti, dal minor numero di applicazioni (e dunque dal minor consumo del preparato).

Non sto però dicendo che i prodotti a basso costo siano inutilizzabili, non è detto infatti che provochino irritazioni e che siano del tutto inefficaci.

Io personalmente non ho avuto alcun problema nell'utilizzarli, ma ho dovuto ricorrere a numerose applicazioni per ottenere dei risultati che non ho giudicato soddisfacenti, visto che erano poco durevoli e i capelli avevano un aspetto poco naturale.

Certo che usando dei prodotti che rappresentano il top di gamma, si ha anche la garanzia che le preparazioni sono a base di ingredienti naturali di cui si conosce l'origine e che le norme in fatto di igiene sono state rispettate.

Mettere sui propri capelli preparati di cui nulla si sa riguardo l'azienda produttrice e gli ingredienti, invece, non è sempre raccomandabile.

Alla luce di tutto ciò direi che è meglio preferire delle preparazioni di marchi noti tenendo conto del fatto che, nonostante il prezzo elevato, se ne utilizzano quantità decisamente minori con risultati sempre soddisfacenti.

In effetti il detto "Chi più spende, meno spende" trova in questo caso la mia completa approvazione.

Se hai avuto anche tu esperienze con prodotti a base di microfibre di cheratina di altri marchi e vuoi parlarne, lascia il tuo commento qui sotto.

Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Se non prendessi la creatina?


Da sempre faccio un uso discontinuo di creatina, interrompendone l'assunzione a volte anche per molti mesi e riprendendola per 15/21 settimane quando ne sento la necessità.

Ho iniziato a fare sollevamento pesi da ragazzo e non ho mai notato in tutto quest'arco di tempo, particolari segni di indebolimento nei miei capelli o diradamento se non quelli dovuti alla mia alopecia, che non accenna a variare nei periodi in cui assumo o non assumo creatina: il turnover dei miei capelli resta uguale quando la prendo e quando non la prendo.

In più ho fatto delle ricerche e ho approfondito l'argomento.

Quindi, se mi chiedi se la creatina può influire sulla caduta dei capelli, posso fare riferimento alla mia esperienza e all'unico studio scientifico esistente.  

Quest'ultimo rivela che la creatina sembra capace di innalzare il dht nel sangue, ma questo dato di per sé non dice molto anche perché lo studio è stato effettuato su poche persone, per un lasso di tempo troppo breve e su atleti già sottoposti ad allenamenti.

Diverso sarebbe stato se i test avessero messo in parallelo soggetti allenati e soggetti non sportivi, ad esempio.

Questo avrebbe potuto darti un quadro della situazione più completo.

Inoltre, i risultati dei test danno valori compatibili con quelli fisiologici, poiché parliamo di sostanze prodotte dal tuo organismo e che poi puoi andare ad integrare.

Infine, in base alla mia esperienza, posso dirti che non ho avvertito alcuna correlazione tra il mio diradamento dei capelli, che è genetico, e l' assunzione di creatina.

Al contrario l'ho sempre trovata uno dei pochi integratori validi nel bodybuilding naturale, mi sento quindi di consigliartela e voglio assicurarti che, se perderai i capelli, non sarà certo per colpa della creatina.

immagine di un farmaco per la calviziaClicca qui per tornare alla Homepage

AUTORE:

Augusto Riva

Sono un'appassionato del settore che lavora e vive a Roma, la mia città di nascita. Sia io che mia moglie abbiamo passato anni a soffrire del problema della calvizia e, una volta trovata la soluzione, abbiamo deciso di condividere le nostre esperienze e opinioni su questo portale, dato che la maggior parte dei rimedi e consigli sul web sono fuorvianti.

Puoi leggere di più su di me qui.