Diidrotestosterone alto e basso (dht)

immagine del diidrotestosterone

Benvenuto in questa recensione di Potale dei Capelli sul Diidrotestosterone. Lo scorso anno ho speso oltre €1200 acquistando e provando prodotti per la calvizia di vari tipi.

Purtroppo molti di questi prodotti, non erano all'altezza o semplicemente non valevano il prezzo per i quali li avevo acquistati.

Perciò, sono arrivato alla conclusione che le recensioni trovate online e le opinioni dei negozianti non sono sempre valide, quindi ho deciso di creare un sito in cui esprimo la mia opinione in maniera chiara su questa tematica.

Se stai leggendo questo pagina, è probabile che tu abbia già una certa familiarità con il diidrotestosterone, ormone noto ai più con la semplice sigla DHT

Allo stesso modo, se conosci il DHT sai anche che è il maggior responsabile di calvizie.
È infatti noto che l'alopecia androgenetica è causata da questo ormone, che è tuttavia molto importante per regolare alcune funzioni del corpo umano. 

In questa lunga discussione parleremo abbondantemente del diidrotestosterone e ti forniremo tutte le informazioni necessarie relative a questo ormone androgeno. 


Se temi di trovarti di fronte ad una dissertazione dai toni aulici e complicati, stai tranquillo: utilizzeremo parole semplici, il tutto mantenendo comunque un tono scientifico, anche perché per comprendere bene l'argomento occorre utilizzare entrambi gli aspetti.

pillole di diidrotestosterone in primo piano
Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Che cos'è il Diidrotestosterone (noto anche come DHT)?



Sono diversi i nomi con cui è conosciuto il diidrotestosterone: quasi tutti per comodità utilizzano la sigla DHT, ma ci si riferisce a questo ormone anche con termini come stanolone o androstanolone.

Tanti, a torto, confondono il DHT con il comune testosterone, ma si tratta di un grande abbaglio. Il DHT è infatti un metabolita la cui produzione parte proprio dal testosterone, il tutto grazie ad un enzima conosciuto come Alfa-5 Reduttasi.

Il DHT è molto più potente del testosterone, e i suoi effetti sul corpo possono essere molto più devastanti. Secondo alcune ricerche, il DHT è ben cinque volte più forte del comune testosterone. Il diidrotestosterone è presente in molte condizioni dell'organismo: oltre a regolamentare la produzione di capelli e la calvizie, è tra le cause anche dell'ingrossamento della prostata e dell'iperplasia prostatica benigna.

Trattandosi di uno steroide di matrice sessuale, il DHT si produce principalmente nei testicoli e nella prostata, oltre che nei bulbi piliferi. Il diidrotestosterone è un ormone maschile per antonomasia, ma se ne può trovare una piccola quantità anche nelle gonadi femminili.

Il DHT è uno di quegli ormoni androgeni che caratterizzano le differenze biologiche tra uomo e donna. Avendo una maggiore quantità di diidrotestosterone nel corpo, gli uomini hanno una voce più profonda rispetto alle donne, scontano un maggior numero di peli e anche il tono muscolare è molto più massiccio.

Quando un feto maschile si sviluppa all'interno del grembo materno, inoltre, è il DHT che "si occupa" dello sviluppo della ghiandola prostatica e del pene.

ciclo di crescita del capello
Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Quali sono le funzioni del DHT?



Abbiamo appena visto che il DHT ha un ruolo fondamentale nello sviluppo del feto maschile nel grembo materno, ed è l'elemento che demarca in maniera netta le distinzioni tra uomo e donna. Il diidrotestosterone, in realtà, è protagonista in tutte le fasi in cui un corpo maschile subisce profondi cambiamenti: anche dietro la pubertà, ad esempio, c'è il DHT.

Durante l'adolescenza, quando il ragazzo inizia a sentire le prime pulsioni sessuali, sono diversi i segni in cui c'è la "firma" del diidrotestosterone: su tutti, la comparsa dei primi peli, compresi quelli sul pube. C'è la mano del DHT anche quando negli adolescenti il tono di voce diventa più basso e la barba comincia a fare capolino sul volto. In buona sostanza, dietro tutti quei cambiamenti che rappresentano una peculiarità del mondo maschile c'è il diidrotestosterone.

In realtà, le funzioni del DHT non si limitano a questi cambiamenti esteriori nel corpo maschile, ma sono riconducibili anche ad altre attività dell'uomo. Il diidrotestosterone è protagonista sia quando la massa muscolare diventa più forte, sia tutte quelle volte in cui la libido cresce.

Hai un carattere più aggressivo rispetto ad altri uomini? Questo probabilmente è dovuto al fatto che nel tuo corpo c'è una quantità maggiore di DHT. Nel tuo organismo c'è un giusto rapporto tra massa grassa e muscoli? Ringrazia il diidrotestosterone. Perfino le tue capacità cerebrali sono influenzate da questo ormone: secondo alcune ricerche, il DHT favorisce l'immagazzinamento delle informazioni e sviluppa le potenzialità dell'ippocampo.


È molto importante capire come si forma il DHT. Grazie all'enzima Alfa 5 Reduttasi, il testosterone viene convertito in diidrotestosterone nella prostata e nei testicoli. Di norma, circa il 10% del testosterone di un uomo diventa DHT.

un uomo indica il cambiamento della sua calvizia
Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Cosa c'entra il DHT con la caduta dei capelli?



Se vivi quel periodo della tua vita in cui si iniziano a perdere dei capelli, ti starai ponendo sicuramente delle domande: quali sono le cause di questo processo? Esistono soluzioni per il mio caso?

In queste righe proveremo a dare una risposta al primo dei due quesiti appena posti, perché ancor prima di trovare una soluzione contro l'alopecia, è importante individuarne le cause. Intanto, è importante che tu sappia che pure dietro la caduta dei capelli c'è il DHT, anche se non in maniera così evidente.

Lungo tutto il nostro discorso abbiamo più volte posto l'accento sul fatto che il diidrotestosterone è un ormone che accomuna tutti i maschi. Tuttavia, ci sono uomini che perdono i capelli, altri che riescono a mantenerli: da questa banale osservazioni già puoi facilmente dedurre che non tutte le colpe sono del DHT.

Pensi che dietro la perdita dei tuoi capelli ci sia una grossa dose di sfortuna? Anche se può sembrare un'osservazione banale, non sei molto lontano dalla verità. Il fatto è che la calvizie non è tanto un problema di DHT, bensì di genetica.
Nello specifico, è il rapporto tra la frequenza delle azioni dell'enzima Alfa 5 Reduttasi e la quantità di recettori androgeni a determinare la calvizie. In parole semplice, la probabilità di non perdere i capelli dipende dalla tua sensibilità al DHT.

Occhio a non cadere nell'equivoco: se stai perdendo i capelli non è dovuto al fatto che nel tuo organismo c'è una quantità maggiore di DHT, anzi. Secondo alcune ricerche, infatti, tutti gli individui che soffrono di calvizie hanno un livello di diidrotestosterone assolutamente normale. Non si tratta quindi di un problema di quantità, ma di sensibilità al DHT, che è legata ai geni ereditari.

un uomo anziano controlla lo stato dei suoi capelli
Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

La maggiore sensibilità al DHT è direttamente proporzionale al numero di recettori collocati nel cuoio capelluto. Chi soffre di alopecia androgena, infatti, ha una quantità di recettori del 30-40% superiore alla norma.

Più sono i recettori, maggiore sarà il livello di sensibilità al diidrotestosterone. A causa di tutti questi recettori, il DHT nel tempo porta alla miniaturizzazione e alla chiusura dei follicoli piliferi.

Questo rapporto sbilanciato a favore dei recettori non è ovviamente causato dal DHT, ma dal DNA e dalla genetica. Di conseguenza, pur essendo attore protagonista dei processi di calvizie, il diidrotestosterone non può essere considerato il maggior responsabile.

Potremmo definire questo ormone come un semplice "tramite", le cui azioni sono devastanti solo in quegli individui che hanno un bagaglio genetico predisposto alla calvizie. Tu potresti quindi avere una grande quantità di DHT e al tempo stesso non soffrire di calvizie. L'eccessiva quantità di DHT potrebbe causarti alti problemi, ma questo è un altro paio di maniche.

In verità, per capire che il DHT non è il vero responsabile della caduta dei capelli ti sarebbe anche bastato leggere alcune ricerche che hanno avuto come oggetto di studio famosi bodybuilders.

Nonostante si tratti di persone che hanno fatto un uso smodato di anabolizzanti e steroidi, molti di essi conservano ancora una chioma fluente. Questo a conferma che il problema non è il DHT, ma la genetica.

capelli diradati in primo piano

Qual è l'importanza del livello di DHT nel nostro corpo?



È cosa nota che una quantità eccessiva di ormoni nel corpo di un uomo può creare una serie di problemi. In realtà il discorso va esteso, perché possono incappare in problematiche non sono quelle persone che hanno tanti ormoni, ma anche quelle che ne hanno pochi.

Tralasciando per un attimo le questioni legate ai capelli, andiamo a vedere insieme tutti i problemi che possono avere le persone che hanno livelli alti o bassi di DHT.

Cosa succede se hai un livello di diidrotestosterone sotto la norma?



Come anticipato in precedenza, anche un livello basso di DHT può portare problemi, alcuni di essi anche molto seri. Ad esempio, se un feto presenta uno scarso livello di DHT, c'è il serio pericolo che il bambino possa nascere ermafrodito, sviluppando contemporaneamente gli organi riproduttivi maschili e femminili (quest'ultimi non completamente).

Se uno scarso livello di DHT emerge invece nella fase di pubertà, il soggetto avrà una scarsa crescita di barba e peli, e anche la voce sarebbe molto meno profonda della norma. La differenza tra le due casistiche è che nella prima sarebbero compromesse le condizioni sessuali primarie, nella pubertà sarebbero invece intaccate le secondarie.

Il deficit di DHT, tuttavia, potrebbe portare problemi seri anche in fase adulta. Se hai in mente quanto abbiamo detto in precedenza, ricorderai che il diidrotestosterone regolamenta anche l'eccitazione sessuale e la libido. La conseguenza è proprio quello che stai immaginando: uno scarso livello di DHT in età adulta può comportare mancanza di eccitazione e disfunzione erettile.

Gli adulti con un livello basso di diidrotestosterone possono avere problemi anche fuori dalle lenzuola: potrebbero essere affetti ad esempio da una stanchezza muscolare cronica, o potrebbero avere disturbi a livello psichico, come variazione d'umore e depressione.

Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Se ti riconosci in uno dei sintomi che abbiamo appena enunciato, potresti soffrire di quella che viene definita "deprivazione androgenica". Tale condizione, tuttavia, non riguarderebbe solo i livelli bassi di DHT, ma più in generale un calo di tutti gli ormoni androgeni presenti nel corpo di un uomo.

Di prassi, un basso livello di DHT desta preoccupazioni in un maschio adulto solo se è seguito da un abbassamento del testosterone e da un rapporto squilibrato con gli estrogeni. La situazione è quindi seria quando si registra un picco di estrogeni ed un calo di testosteroni e DHT.

un ragazzo controlla i capelli sulla spazzola

Le tipologie di Isoforme


L'enzima Alfa 5 Reduttasi ha due isoforme all'interno del corpo umano, regolate da diversi cromosomi e che rispondono in maniera differente ai fattori regolatori: Alfa 5 Reduttasi di tipo I e Alfa 5 Reduttasi di tipo II. Il tipo I è concentrato nel fegato, nelle ghiandole sebacee, nel sistema nervoso e nella pelle. Quello di tipo II si trova invece nei follicoli piliferi e nella prostata.

Quali farmaci usare?


Sono stati sviluppati due distinti farmaci per inibire l'Alfa 5 Reduttasi. Il primo, conosciuto con i nomi di Proscar, Propecia e Finasteride, si concentra sul'isoforma di tipo II. Il secondo, chiamato Avodart o Dutasteride, blocca entrambe le isoforme. Entrambi i medicinali sono comunemente usati per curare l'ipertrofia prostatica benigna. 

La Procecia è invece quella più usata per la caduta dei capelli. Non è da escludere che in futuro anche l'Avodart possa essere usato per curare le calvizie: al momento ci sono degli studi in corso per capire la pericolosità di eventuali effetti collaterali. 

Tra questi, vi possono essere il calo della libido e del volume dell'eiaculazione, la disfunzione erettile e tutte le problematiche legate alla sfera sessuale.

prodotti per capelli
Rimedio per la Calvizia al Prezzo più Basso

Quali prodotti usare per inibire il DHT?



Come abbiamo appena visto, il DHT può essere inibito attraverso appositi farmaci, come il Finasteride (usato più frequentemente) e il Dutasteride (i cui effetti collaterali sono ancora oggetto di studio) o il Profolan (la mia scelta personale, dato che mi ha risolto il problema della calvizie).

Tuttavia, anche madre natura offre prodotti in grado di inibire il DHT.

Ad esempio, possono fare al caso nostro gli estratti di barberina, serenoa repens e ajuga reptans (che, non a caso, sono alla base dei comuni integratori per capelli).

Questi elementi naturali riescono a inibire in maniera parziale l'enzima Alfa 5 Reduttasi, quindi sono in grado di ridurre la percentuale di conversione del testosterone in diidrotestosterone. 


Anche con una corretta alimentazione si può inibire il DHT: tra i cibi che hanno questa straordinaria proprietà annoveriamo i semi di zucca, che sono ricchi di zinco e acidi grassi essenziali.

Per lo stesso motivo, anche l'olio dei semi di zucca ha grandi poteri inibitori sul DHT.

Meno noto, ma ugualmente efficace, l'olio di cocco.

Non a caso, gli stessi elementi che si trovano in questi cibi sono contenuti anche nella serenoa repens. Naturalmente si possono usare anche gli integratori naturali, che vantano le stesse sostanze.

un ricercatore studia il miglior enzima per la perdita dei capelli

Qual'è il miglior prodotto per la calvizie secondo noi?


Sottolineandoti ancora una volta come l'efficacia dei vari metodi descritti (compresi quelli "casalinghi") non è universale ma può dipendere anche da fattori esterni, speriamo di averti dato tutte le informazioni necessarie per contrastare la perdita di capelli.


Del resto, il nostro sito nasce con questo scopo: aiutarti nella ricerca del prodotto giusto contro la tua calvizie, evitandoti quelli che non fanno al caso tuo e che possano nuocere alla tua salute.

Detto questo il mio consiglio personale è di provare il Profolan.

Si tratta di un integratore naturale che ha aiutato non solo me, ma anche due miei amici a risolvere il problema della calvizie.


Non è nostro interesse vendere prodotti, ed è per questo che ti indirizziamo a siti web esterni dove potrai trovare la soluzione giusta contro il tuo problema di calvizie maschile, acquistando i vari prodotti ai prezzi più bassi del momento. Basta un click sul link in fondo alla pagina.

Nel link che troverai qui sotto potrai acquistare il Profolan tramite un sito preventivamente verificato dai nostri esperti, con il giusto rapporto qualità - prezzo.

Diffida da tutti quei siti che, solo in nome di un profitto maggiore, ti vogliono vendere estratti per la calvizie e prodotti a cifre astronomiche.

Se sei alla ricerca del prezzo più basso e della qualità, quindi, clicca sul link che trovi qui sotto:

immagine di un farmaco per la calvizia

AUTORE:

Augusto Riva

Sono un'appassionato del settore che lavora e vive a Roma, la mia città di nascita. Sia io che mia moglie abbiamo passato anni a soffrire del problema della calvizia e, una volta trovata la soluzione, abbiamo deciso di condividere le nostre esperienze e opinioni su questo portale, dato che la maggior parte dei rimedi e consigli sul web sono fuorvianti.

Puoi leggere di più su di me qui.

Torna alla Homepage di Portale dei Capelli