Meches su Capelli Grigi e Bianchi: Come Nascondere le Canizie?

La canizie, ossia la comparsa dei capelli bianchi, è quasi inevitabilmente un appuntamento che prima o dopo tocca a tutti.

Non è sempre da considerarsi sinonimo di vecchiaia, infatti capita spesso che i primi capelli bianchi compaiano già in giovani di 25 o 30 anni, se non ancora prima.

Gli studi dimostrano che dipende in gran parte da una predisposizione genetica, ma molto influisce anche lo stile di vita e alcuni eventi stressanti o traumatizzanti che provocano uno sconvolgimento fisiologico oltre che psicologico, con conseguenti mutamenti fisici di varia natura.

Cosa fare quindi se arriva anche per noi il momento di fare i conti con l’argento tra i capelli?

La soluzione, se la nostra intenzione è quella di non vederli, è nella tintura per capelli, colorazione completa o mèches, sia per le donne che per gli uomini.

>> VEDI LE TINTE GRIGIE SU AMAZON <<


Mèches per nascondere la canizie



Quando i capelli bianchi non sono ancora prevalenti, ma sono presenti in piccole quantità, è possibile renderli invisibili con le mèches.

Tuttavia il risultato voluto non è scontato come si potrebbe pensare.

Bisogna essere attenti al colore di base, al tempo di posa dello schiarente, a quello del colore.

Se non viene tutto eseguito per bene e studiato prima di iniziare l'applicazione, l’effetto coprente e quindi l’aspetto desiderato durerà solo il tempo della ricrescita, che rovinerà tutto rendendo di nuovo visibili i capelli bianchi.

Le tecniche più affidabili



Rispetto ai metodi tradizionali per fare le mèches, le tecniche più recenti utilizzate nei migliori saloni per signora hanno un’efficacia rispetto al potere coprente dei capelli bianchi di gran lunga superiore: viene applicato il colore di base sullo strato superiore della chioma e invece al centro si colorano le ciocche realizzando le mèches vere e proprie, con un effetto finale molto più naturale ed omogeneo.

>> VEDI LE TINTE GRIGIE SU AMAZON <<


In linea di massima distinguiamo alcune tecniche tra le più usate, di seguito riportate:


Bronde: si scurisce la base e si colorano di una tonalità più scura le lunghezze
Californiane: si scolorisce la superficie della chioma donando un effetto di chiarore al sole
Rammendo sulla stagnola: si colorano o decolorano ciocche sottilissime su tutta la capigliatura
Sale e pepe: si colorano alcune ciocche di tonalità di grigio scuro su una chioma molto bianca
Cornice: si tingono solo le zone colpite da canizie e la zona intorno all'ovale

A parte il piacere di conoscere tutte le diverse tecniche, il consiglio è e rimane quello di affidarsi al proprio curatore di immagine, che saprà capire e consigliare al meglio quella più adatta al viso della sua cliente.

Capelli: il grigio argento è il nuovo colore di tendenza - Tu Style



La scelta della giusta tonalità



Scegliere la giusta tonalità per le mèches sui capelli bianchi è fondamentale per poter ottenere un effetto naturale e gradevole.

Qualsiasi tonalità si scelga, in ogni caso è meglio non dare troppo contrasto di colori, per non incorrere nel rischio di ottenere un effetto costruito e non intonato con il viso.

Quando la canizie da mascherare è piuttosto importante, le tonalità maggiormente consigliate, considerando il colore di base naturale di partenza, sono generalmente queste:

• Su capelli neri: viola melanzana, borgogna, caffè, cioccolato, rame
• Su capelli castano chiaro: si preferisce schiarire le ciocche oppure colorarle di qualche tonalità più scura
• Su capelli chiari: generalmente si opta per delel ciocche più chiare ancora o si crea un contrasto con mèche più scure
• Su capelli castani: si prediligono le tonalità che spaziano tra dorato, rosso e marrone in tutte le sue sfumature

>> VEDI LE TINTE GRIGIE SU AMAZON <<


La giallezza del capello



Alcune capigliature con capelli bianchi presentano una colorazione giallastra, che può avere un’origine naturale o indotta, ad esempio, dal fumo delle sigarette o dall'assunzione di alcuni medicinali per lunghi periodi.

Le tossine prodotte e sprigionate dalle sigarette o dai farmaci sono assorbite anche dalla cheratina, per cui i capelli, così come le unghie, possono assumere questa sgradevole colorazione tra il giallo ed il marroncino.

L’aspetto dei capelli ingialliti non si può modificare, per cui anche nella scelta del colore delle mèches pensate per coprirli, bisognerà tener presente che il risultato sarà diverso rispetto allo stesso colore applicato su una capigliatura con colore bianco naturale e bisognerà altresì preferire le tonalità calde anziché fredde, per essere sicuri che si misceli il colore giallo con quello applicato, con un risultato non previsto.

La cura dei capelli



Un capello bianco presenta una struttura ed una vitalità diversa rispetto agli altri, per cui necessita di qualche attenzione in più per non rovinarsi, per resistere alle colorazioni e offrire l’effetto desiderato.

Ci sono delle accortezze da adottare, ad esempio usare uno shampoo con nutrienti ed oli vegetali, usare un balsamo emolliente e nutriente, almeno due volte al mese applicare delle maschere tiepide a basse di erbe naturali da lasciare in posa per almeno due ore, sporadicamente utilizzare un balsamo riflessante per prolungare l’effetto della colorazione, applicare degli spray con filtri UV per proteggere i capelli dai raggi del sole, e lo stesso prima di usare un phon per asciugare i capelli, per proteggerli dal calore eccessivo.

Tutti questi trattamenti contribuiranno a rendere i capelli, sia bianchi che colorati, più luminosi e sani, indipendentemente da come si decida poi di acconciarli. Infatti anche mantenere i capelli bianchi, se sono curati e dall'aspetto sano, può risultare una scelta vincente rispetto alla cura del proprio aspetto e della propria immagine.

>> VEDI LE TINTE GRIGIE SU AMAZON <<


Ma cos'è davvero la canizie?



I capelli assumono il loro colore, diverso da una persona all'altra, grazie alla produzione da parte dell’organismo della melatonina, la stessa sostanza che dà colore alla pelle quando ci si abbronza e la stessa responsabile delle diverse tonalità di colore della pelle tra abitanti di diverse nazionalità.

I melanociti, le cellule che producono la melatonina, secernono due diversi pigmenti, per cui a seconda della concentrazione di uno o dell’altro e della loro combinazione, il risultato del colore sarà differente ed unico.

Con l’età la produzione di melatonina diminuisce progressivamente, provocando lo scolorimento graduale delle fibre del capello, che ad un certo punto diventa trasparente, anche se a noi sembra bianco.

Per motivi diversi, questo processo accade che si verifichi anche in età giovanile, con gli stessi effetti.

Man mano che la melatonina diminuisce, la cheratina dei capelli si concentra, rendendo la fibra capillare più dura e più resistente all'assorbimento del colore.

Quindi man mano diventa più complicato colorare i capelli bianchi. Si rende perciò necessario, o quanto meno consigliabile, utilizzare delle tinte con concentrazioni più elevate di agente ossidante, che consentirà al colore di penetrare meglio e più a fondo all'interno dei capelli.

Utilizzare i balsami riflessanti più spesso del normale, aiuterà il processo di colorazione e mantenimento dello stesso più a lungo.

>> VEDI LE TINTE GRIGIE SU AMAZON <<

AUTORE:

Augusto Riva

Sono un'appassionato del settore che lavora e vive a Roma, la mia città di nascita. Ho deciso di condividere la mia esperienza e opinioni su tematiche relative ai capelli su questo portale, dato che ho trovato molti consigli sul web fuorvianti.

Torna alla Homepage