Forfora sulle Sopracciglia: Cos'è e come si Curano?

Antiestetica e sicuramente imbarazzante; stiamo parlando della forfora che, staccandosi dal cuoio capelluto, tende a depositarsi inesorabilmente su abiti e giacche.

Ma ancor più noiosa è la forfora che colpisce il viso, concentrandosi soprattutto intorno a sopracciglia, naso e bocca.

Tuttavia, la dermatite seborroica che colpisce il cuoio capelluto - anche conosciuta come forfora - risulta essere un disturbo fastidioso, ma non certo allarmante.

Diverso è invece il problema della forfora che colpisce il volto, spesso difficile da risolvere e particolarmente recidivante.

Ecco come affrontare la cosiddetta “forfora” sulle sopracciglia attraverso una routine dedicata alla cura della pelle mirata ed efficace.

>> VEDI LO SHAMPOO ANTIFORFORA PER CAPELLI SU AMAZON <<

Cause della dermatite seborroica


Ad oggi non sono ancora del tutto chiare le cause che determinano la dermatite seborroica.

Ciò che sappiamo è che questo disturbo dermatologico è spesso connesso alla secrezione del sebo, (mentre si escludono connessioni tra la dermatite seborroica e le abitudini alimentari).

Gli studi più recenti dimostrano che la comparsa di questa dermatite sia provocata da alterazioni funzionali delle ghiandole sebacee.

In modo particolare, gli squilibri ormonali maschili - i cosiddetti androgeni - sembrano essere co-responsabili della dermatite seborroica, oltre che di altri disturbi quali l’irsutismo e l’acne.

Tale connessione ha portato ad affermare che, questo disturbo della pelle sia dovuto probabilmente al cattivo funzionamento dei recettori degli ormoni androgeni a livello delle ghiandole sebacee.

Tuttavia gli ormoni non sono l’unica causa di questa tipologia di dermatite, infatti sembrerebbe che a determinarla sia anche un fungo della pelle chiamato Pityrosporum Ovalis.

Il Pityrosporum Ovalis dà origine a prurito per poi causare l'eczema seborroico. Attraverso meccanismi ancora poco chiari, questo fungo riesce ad interferire con il corretto funzionamento delle ghiandole sebacee. Pur non rappresentando la causa principale della dermatite seborroica, il Pityrosporum Ovalis rappresenta un fattore scatenante, insieme a squilibri ormonali e stress.

Differenze tra dermatite seborroica e psoriasi


Spesso, dermatite seborroica e psoriasi vengono scambiate tra loro, creando confusione sui possibili trattamenti da seguire.

Altre volte, invece, questi due problemi cutanei possono presentarsi contemporaneamente, dando luogo alla Sebo-Psoriasi, una forma di dermatite mista particolarmente comune.

Distinguerle non è semplice, neanche per gli specialisti, poiché presentano dei sintomi particolarmente simili. Generalmente, però, le piccole squame causate dalla psoriasi risultano essere più secche rispetto a quelle che caratterizzano la dermatite seborroica.

Inoltre, se nel cuoio capelluto la psoriasi causa una forfora bianco-argentea, quella determinata dalla dermatite seborroica si presenta grassa e di colore giallastro.

Infine, la psoriasi - che oltre al cuoio capelluto tende a comparire soprattutto su gomiti e ginocchia, (zone solitamente immuni alla dermatite seborroica) - è una malattia di origine genetica che compare già in tenera età, mentre la dermatite seborroica si manifesta solitamente dopo la pubertà.



>> VEDI LO SHAMPOO ANTIFORFORA PER CAPELLI SU AMAZON <<

Cura della dermatite seborroica ed effetti collaterali del cortisone


Per liberarsi dei disturbi tipici della dermatite seborroica, spesso vengono utilizzati - sbagliando - farmaci a base di cortisone.

Questi prodotti, pur vantando un efficacia immediata contro prurito e chiazze rosse, purtroppo non risolvono il problema alla radice.

Infatti, una volta sospeso il trattamento con i prodotti a base di cortisone, i sintomi della dermatite seborroica si ripresentano, spesso in una forma ben più seria.

Per tale ragione è sconsigliato ripetere il trattamento continuando l'assunzione di cortisone, rischiando in questo modo di peggiorare la situazione, provocando delle vere e proprie recidive di dermatite seborroica.

Inoltre è dimostrato che, a lungo andare, il cortisone può causare dei danni alla pelle delicata del viso, rendendola più debole e soggetta alla comparsa di couperose e capillari dilatati. Stesso discorso vale per gli shampoo a base di catrame; da usare esclusivamente sotto stretto consiglio del dermatologo.

Come trattare i sintomi della dermatite seborroica in modo efficace e sicuro


Tra i prodotti più utilizzati per la cura della dermatite seborroica esistono alcuni antimicotici, derivati imidazolici, a base di  ketoconazolo e fenticonazolo.

Tali sostanze sono contenute negli shampoo, come Nizoral Scalp Fluid, e nelle pomate specifiche per trattare la dermatite seborroica, generalmente utilizzate per trattamenti di un mese circa.

Tra le ultime novità vi sono i prodotti a base di Alukina, come Aluseb, disponibile in crema, shampoo o detergente topico.

L’Alukina assorbe l’umidità in eccesso creando un ambiente ostile alla proliferazione del fungo Pityrosporum Ovalis, inoltre normalizza la produzione del sebo, riequilibrando il pH della pelle.

I cicli d'utilizzo di tali trattamenti sono generalmente piuttosto brevi. Infatti, in pochi giorni consentono di alleviare i sintomi.

Tuttavia, seppur efficaci, tali cure non guariscono la malattia che, se cronica, tende a ripresentarsi periodicamente con intervalli più o meno brevi.

Ovviamente tali prodotti non possono essere utilizzati in modo costante, pertanto, per evitare la ricomparsa della malattia o per prevenire eventuali episodi ricorrenti, si potranno utilizzare altri accorgimenti comunemente consigliati, come l’utilizzo di prodotti cosmetici mirati per le pelli con problemi di iperproduzione sebacea, o come i comuni shampoo antiforfora.

>> VEDI LO SHAMPOO ANTIFORFORA PER CAPELLI SU AMAZON <<

AUTORE:

Augusto Riva

Sono un'appassionato del settore che lavora e vive a Roma, la mia città di nascita. Ho deciso di condividere la mia esperienza e opinioni su tematiche relative ai capelli su questo portale, dato che ho trovato molti consigli sul web fuorvianti.

Torna alla Homepage