Diabete e perdita dei capelli

Il diabete è una condizione assai fastidiosa e grave, ancora peggio se può creare altri problemi e sintomi correlati come la caduta dei capelli.

Importante nella scelta della dieta per la salute del capello, è tenere sotto d’occhio l’introduzione degli zuccheri e la misurazione della glicemia pertanto.

Nel ciclo vitale del capello è normale, nella fase finale, una caduta e conseguente ripristino di un nuovo nel follicolo pilifero; talvolta però questo processo può risultare lento e la perdita dei capelli risultare evidente.

Le cause della perdita dei capelli sono molteplici come visto in questo blog, ma oggi vedremo nello specifico il ruolo del diabete.

Proseguiamo con la domanda fatidica quindi.


Il diabete provoca la perdita dei capelli?

Tra i fattori di perdita dei capelli dobbiamo considerare il diabete, come uno emergente e da non sottovalutare; in particolare la condizione può causare un assottigliamento del cuoio capelluto ed effetti negativi sul processo vitale.

In sintesi:

  1. il diabete compromette la ricrescita dei capelli
  2. Il diabete de normalizza la crescita dei capelli
  3. Rende difficile la crescita di nuovi capelli



Perdita di capelli e livelli elevati di zucchero nel sangue

Come rinomato, il diabete se non tenuto sotto controllo comporta a un alto livello di glicemia nel sangue, quando i livelli di zucchero raggiungono un punto pericoloso, ecco che comincia la degradazione dei tessuti e cellule tra cui appunto la perdita dei capelli.

I vasi sanguigni sono tra i primi a essere compromessi, conseguentemente i follicoli piliferi soffrono di mancanza di ossigeno e carenza di sostanze nutritive.

In parole brevi il diabete compromette la normale crescita dei capelli e se non tenuto sotto controllo può essere la causa della caduta.

Perdita capelli-Diabete tipo 1 e Alopecia areata

Coloro che soffrono di diabete di tipo 1 hanno una maggiore incidenza nel sviluppare l’alopecia areata, una patologia che porta alla caduta dei capelli.

Il sistema immunitario in pratica attacca i follicoli piliferi, causando la caduta dei capelli in chiazze su diverse aree del corpo, non solo sulla testa.


La perdita di capelli causata dal diabete è reversibile?

Nella maggior parte dei casi la caduta dei capelli, se combattuta in tempo, attraverso l’uso d'integratori può essere reversibile.

Per quel che riguarda coloro che soffrono di diabete con conseguente perdita di capelli è assai importante seguire una dieta povera di zuccheri, ma soprattutto monitorare constantemente il livello di zucchero nel sangue, con il misuratore glicemia laser ad esempio.

Tra i metodi più efficaci per rallentare la perdita dei capelli in caso di diabete è tenere sotto controllo la glicemia e limitare lo stress.

Alimentazione e stile di vita

La dieta è un fattore importante per la perdita dei capelli dovuta al diabete, recenti studi hanno confermato che la Biotina, una vitabina de gruppo B  è un integratore essenziale per coloro che soffrono di diabete.

La biotina aiuta a rallentare la perdita dei capelli, p quindi importante integrarla nella dieta il più possibile.

Tra gli alimenti ricchi di biotina ricordiamo le uova, il fegato, il salmone e le noci.

Come accennato, l’esercizio fisico sicuramente aiuta il corpo a ottenere una buona circolazione, affluendo ossigeno e sostanze nutritive alle zone del corpo dove cresce il pelo.

Maggior ragione per fare una corsetta la mattina, specialmente per i diabetici, è la possibilità di regolamentare i livelli di zucchero nel sangue.


Caduta dei capelli e pronto intervento


Per trattare la perdita di capelli dovuta al diabete è importante considerare le varie opzioni, considerando che una sana alimentazione, stress e attività fisica sono i principali fattori; è fondamentale tenere sotto controllo la glicemia per evitare complicazioni spiacevoli.

Sul nostro blog potete leggere diverse guide su come prendersi cura del capello, ma per i diabetici consigliamo in particolar modo il monitoraggio costante della glicemia e il rapportarsi con il medico in maniera repentina se si notano peggioramenti.

Torna alla Homepage