Buco nei Capelli (Uomo): Cure e Rimedi

Quali sono i motivi per cui possono crearsi antiestetici buchi nei capelli?

A causarli contribuiscono diversi fattori, tra cui:

  • lo stress psicologico causato da eventi nefasti, quali incidenti, problemi familiari e/o affettivi, ansia eccessiva, problemi legati alla socialità. Inoltre, possono peggiorare la situazione anche eventuali esami scolastici, impegni lavorativi ravvicinati tra loro, traslochi, matrimoni, etc.


  • lo stress fisico, provocato da quei fattori in grado d'influire negativamente sullo sviluppo del follicolo pilifero. Tra questi vanno citati la gravidanza, l'assunzione di contraccettivi e/o farmaci in grado di alterare la produzione ormonale, eventuali traumi fisici, interventi chirurgici, diete troppo severe, patologie di una certa rilevanza

Cosa sono i buchi nei capelli e come si manifestano?


La perdita localizzata dei peli e dei capelli costituisce un serio campanello d'allarme circa la presenza di possibili malattie sistemiche.

Cosa vuol dire? Che oltre ai danni psicologici che possono derivare da questo problema, è possibile andare incontro a disturbi clinici da non sottovalutare.

Motivo per il quale è assolutamente consigliato rivolgersi quanto prima a un medico.

Consultare un medico di base o un dermatologo è fondamentale.

Qualora il paziente dovesse lamentare disturbi psichici di un certa entità, allora sarà opportuno che si rivolga anche a uno psicologo, in grado di supportarlo durante l'intero trattamento medico.

I peli e i capelli crescono ciclicamente e i tempi di ricrescita possono essere più o meno lunghi in base alla gravità e alla natura del problema.

Ogni ciclo di crescita prevede le seguenti fasi:

  • Una fase lunga, detta anagen, della durata di 2-6 anni
  • Una fase transitoria breve, detta catagen, che dura circa 3 settimane
  • Una seconda fase breve, detta telogen, che dura circa 2 o 3 mesi, al cui termine i peli cominciano a cadere; in questo periodo il paziente perde circa 50-100 capelli al giorno

Tuttavia, qualora si dovessero creare buchi completamente privi di peli o capelli, i problemi potrebbero essere imputabili alle seguenti patologie:

  • Alopecia Areata, che comporta la perdita parziale o totale di capelli, peli, ciglia e sopracciglia. Si tratta di una patologia autoimmune, che tende a manifestarsi in giovane età, soprattutto in presenza di uno sconvolgimento improvviso del setting immunitario


  • Alopecia Androgenetica. È una malattia ereditaria, che interessa circa l'80% degli uomini con fototipo chiaro oltre i 70 anni e poco meno della metà delle donne. Le cause sono soprattutto di natura ormonale. Negli uomini, la perdita dei capelli avviene prima a livello delle tempie, quindi coinvolge la parte centrale e posteriore del cranio (provocando la cosiddetta "chierica"); nelle donne, invece, il diradamento risulta più omogeneo. In genere, questo disturbo si associa all'alopecia seborroica

  • Il Telogen Effluvium, una delle forme più frequenti di caduta dei capelli. In genere, dipende da una forte condizione di stress psico-fisico


  • L'Anagen Effluvium, un disturbo che provoca una caduta improvvisa e numericamente elevata dei capelli

Cure e rimedi


Qualora la perdita dei capelli dovesse apparire esagerata o anomala, allora sarà opportuno rivolgersi subito a un dermatologo, la cui diagnosi potrebbe richiedere esami aggiuntivi.

Può essere utile rivolgersi a uno specialista anche quando i capelli appaiono alterati dal punto di vista qualitativo (ad es. troppo grassi o troppo secchi e sfibrati).

Per effettuare la diagnosi, il medico prenderà in considerazione parecchi elementi, tra cui la distribuzione dei capelli sul cuoio capelluto, le aree maggiormente interessate dalla caduta, le caratteristiche e la distribuzione delle lesioni e l'eventuale presenza di cicatrici.

Il medico valuterà anche le condizioni della cute e l'eventuale perdita di peli in altre parti del corpo (ad es. ciglia, sopracciglia, petto, gambe e braccia).

Ma esistono rimedi efficaci contro questo tipo di disturbo?

Per limitare la presenza di buchi nei capelli esistono trattamenti locali che consentono di rallentare la caduta riportandola entro livelli normali (fisiologici).

Inoltre, mediante l'applicazione di alcuni composti stimolanti e nutritivi, è possibile favorire la ricrescita del capello, a patto che i follicoli piliferi risultino ancora attivi.

AUTORE:

Augusto Riva

Sono un'appassionato del settore che lavora e vive a Roma, la mia città di nascita. Sia io che mia moglie abbiamo passato anni a soffrire del problema della calvizia e, una volta trovata la soluzione, abbiamo deciso di condividere le nostre esperienze e opinioni su questo portale, dato che la maggior parte dei rimedi e consigli sul web sono fuorvianti.

Torna alla Homepage